Manuale per diventare Presidente della FIGC in 7 semplici mosse

Ehi tu! Dico a te. Si, proprio a te che stai leggendo questo manuale e che magari sei in cerca della soluzione a tutti i tuoi problemi. Hai trent’anni o poco più e sei ancora a casa con mamma e papà, che ogni sera ti rimboccano le coperte e ti danno il bacio della buonanotte? Hai provato ad inviare il tuo curriculum persino a Babbo Natale, che ti ha proposto però solo un contratto da stagista a 500 euro al mese per fare la renna nel periodo di Natale? Sfiduciato, hai perso ogni speranza quando hai visto un anziano pluripregiudicato senza istruzione è diventare presidente della FIGC? Tirati su e non piangere come un rammollito. Ti sei chiesto perché quell’anziano ha vinto e tu invece sei al pc a trovare scuse come Mazzarri? Facile, perché lui ha usato il nostro Manuale e tu no. Infatti, grazie al “Manuale di Calcio da Dietro”, riuscirai ad apprezzarti e a piacerti come Taddei ogni volta che si guarda allo specchio. Alle prossime elezioni della Federcalcio se seguirai per filo e per segno queste 7 semplici mosse, i tuoi rivali non avranno scampo. Vincerai con una maggioranza plebiscitaria e finalmente potrai coronare il sogno di sederti affianco ad Ivan Zazzaroni e Fulvio Collovati alla Domenica Sportiva.300655_311238702223648_304288779585307_1472357_1317449774_n

Primo Passo: Acquisire una mentalità retrograda   

Essere retrogradi di natura è un dono che solo pochi eletti possono avere. Se sei tra i prescelti, il primo passo saràlaurea compiuto senza che tu abbia fatto nulla. Che culo! Hai già tutta l’ignoranza mentale per passare allo step successivo. Ma se per caso Dio o chicchessia per lui ti ha donato disgraziatamente un Q.I. da far rabbrividire anche i 102 punti della Juve di Conte, abbiamo un problema serissimo. Infatti senza questo magico potere dimostrerai in pochi passi l’inutilità del Manuale e dei passaggi successivi e quando ci chiederai il risarcimento noi saremo già fuggiti a San Salvador a far compagnia a Gaucci. Quindi stacci a sentire bene: lauree, diplomi, brevetti e persino il tesserino del tuo vecchio lavoro al McDonald dritte nel nel cestino. Sono loro il male che ti impedisce intellettualmente di regredire al livello Homo Habilis. L’unico titolo di studio concesso è il battesimo. Ora che sai tutto mettiti comodo sul divano, accendi la tv e costringiti a vedere ogni santissimo giorno per un mese le repliche del Processo di Biscardi e di Guida al Campionato. Completato questo mese di full immersion, chiederai la moviola in campo anche per il resto al bar ed avrai una mentalità talmente retrograda da considerare il razzismo una nuova forma di agricoltura biologica e da ritenere il “gay village”, il villaggio dei “grandi asceti yoga”.

Secondo Passo: stringere amicizia con personaggi di dubbia moralità

Sei diventato ignorante quanto Gasparri quando parla ad un comizio elettorale? Sei felice solo i giorni in cui Paolo Fox ti mette 5 stelline all’oroscopo? Grandioso, sei finalmente pronto per il secondo passo. Ora, procurati Claudio Lotito in qualche modo. Non hai mai sentito menzionare il nome di Claudio Lotito? Allora molto probabilmente sei Claudio Lotito. Ma non c’è problema, Wikipedia che ci sta a fare?! Leggiti la biografia di Claudio Lotito, di quando ha acquistato la Lazio su Groupon o la Salernitana su Subito.it. Non potrai non rimanere abbagliato dal carisma di quest’uomo. E’ lui l’uomo giusto per te! Nella tua cameretta il poster delle Tartarughe Ninja farà spazio alla sua gigantografia. Ma non basta, dovrai imparare a parlare come lui, a muoverti come lui, insomma ad essere come lui per essere pronto quando lo incontrerai. Fatto questo ti basterà ripetere la famosa formuletta magica che lo ha reso celebre (x 3 volte):

  • potenzialità tecnico-fisica;
  • valori morali;
  • compatibilità economico-finanziaria;

E magicamente apparirà Claudio Lotito. Lui, il tuo idolo, in carne (tanta) e ossa (poche) davanti a te, pronto a seguirti ovunque, persino al bagno, e a difenderti contro gli inquilini del piano superiore. Ti rimboccherà le coperte e ti darà la buonanotte in latino al posto di mamma. Sarà lui a consigliarti le mosse migliori per convincere tua madre a lasciarti uscire per andare a candidarti alla presidenza della FIGC, piuttosto che a comprarti il solito gelato da 2 euro al baretto sotto casa.10616298_727351080678919_1184605036265586122_n

Terzo Passo: diventare pluripregiudicato e pluricondannato

Finalmente Lotito è riuscito a convincere tua mamma a scucire i due euro necessari per andare a votare per le superbad2primarie del Parti…, no che dico per candidarti alle elezioni della FIGC. Bene, hai preso tutto il necessario per la candidatura? Carta D’Identità, Patente, Certificato di sana e robusta costituzione? Ok, e il Certificato della fedina penale che attesta che sei un pluricondannato? E lo sapevamo che alla fine eri il classico tipo con la fedina penale bianca come la faccia di Michael Jackson. Probabilmente non sai nemmeno cosa vuol dire essere condannati per falso in bilancio o per evasione fiscale. Tu che sei talmente onesto che l’unica azione disonesta della tua vita è stata non mettere la freccia per parcheggiare sotto casa. Non ci siamo, devi essere condannato. No, non parliamo di furti di autoradio o rapine al supermercato sotto casa. Ma di calunnie e diffamazione verso chi vi metterà i bastoni tra le ruote alla tua campagna elettorale. 1 anno e 8 mesi sono la condanna minima ammessa per essere eletto, quindi vedi di impegnarti. Ma dico, non li leggi i telegiornali? Come pretendi di diventare qualcuno se hai la fedina penale più pulita della casa di Mastrolindo?

Quarto Passo: attendere il momento giusto per la candidatura

Ora che sei un galeotto quasi come Fabrizio Corona, devi attendere pazientemente che la tua occasione arrivi. Arriverà non ti preoccupare, se anche Stramaimagesccioni è diventato allenatore per corrispondenza, non vedo perché tu non possa essere eletto presidente della FIGC. Il calcio italiano traballa più di qualsiasi allenatore sulla panchina del Palermo. La figuraccia dell’Italia ai Mondiali per colpa del Codice Etilico di Prandelli, ti ha anche dato una mano. Infatti, ricorda che più si sarà toccato il fondo e meglio sarà per te. Con qualche piccolo accorgimento potrai presentarti come salvatore della patria, come Malesani su qualunque panchina della Serie A a campionato in corso. Per sicurezza però, manda anche un messaggio al 4888 con scritto Presidente della FIGC SI, per vedere se anche il servizio in abbonamento ti dirà che è arrivata l’occasione giusta per candidarti. E non dimenticarti dell’oroscopo di Paolo Fox: solo se ti darà 5 stelline a LAVORO, vorrà dire che finalmente il tuo sogno potrà avverarsi

Quinto Passo: candidarsi ufficialmente alla FIGC                                           

Finalmente sei riuscito a candidarti. I fogli in bianco del curriculum attestano quanto tu te ne intenda di calcio. Detto ciò il tuo nome è tra gli eleggibili alla presidenza. Non credi ancora ai tuoi occhi? Pensavi che ti avessimo preso in giro conberlusconi-elezioni le promesse del Manuale? Pensa che c’è un anziano di Arcore che lo utilizza ad ogni campagna elettorale e ancora non crede ai suoi occhi ogni volta che lo eleggono a capo del governo. Ma il bello, amico lettore, deve ancora venire. Ricordati di presentare un programma vago, e infarciscilo di tutto ciò che il popolo chiede: moviola in campo, arbitro robot, pallone aerostatico, fair play, F.B.I, F.I.G.C, F.I.G.B, F.I.G.A, nazionale cantanti e anche un po’ di Carlo Conti a pranzo e a cena, che piace sempre all’italiano medio. I vostri concorrenti saranno i soliti volti nuovi, facce pulite e voglia di cambiare il mondo. Poveri stolti. Non sanno come vanno le cose in Italia. Stroncateli senza pietà. Sguinzagliategli Barbara D’Urso, Signorini e Studio Aperto. In men che non si dica sarà accusato dell’estate più calda degli ultimi 30 anni e del rapimento dell’Orsetto Knut.

Sesto Passo: ravvivare la contesaStasera-in-tv-Il-secondo-tragico-Fantozzi-con-Paolo-Villaggio-su-Rete-4-6

Bravo, sei in testa ai sondaggi con il 71% delle preferenze. La tua campagna elettorale è stata “come una catapulta”. Hai abbattuto i tuoi concorrenti uno ad uno senza pietà. Anche l’anziano di Arcore ha voluto avere le tue referenze perché vorrebbe candidarti in Parlamento al posto di Razzi. Ma tu hai in mente solo la FIGC, dato che vuoi lasciare il segno. Ma per essere sicuri di passare alla storia, bisogna prima farsi conoscere. Un po’ come Vin Diesel con i suoi celebri discorsi sull’onore e il rispetto. Se fino a ieri eri uno sconosciuto qualsiasi a cui neanche i mendicanti facevano l’elemosina, oggi tutte le telecamere sono puntate su di te. Anche Bruno Vespa a Porta a Porta ha deciso di costruire un plastico per celebrare tua ascesa. Non puoi non approfittarne! L’ideale sarebbe infierire sull’avversario, ma non c’è gusto. Si metterebbe a piangere come Mazzarri. Qualche battuta su neri, ebrei o omosessuali come la vedi? Non passano mai di moda lo sai.

Settimo Passo: vincere le elezioni e trovare un Ct per la Nazionale

La democrazia, si sa, è nemica del progresso, e i giornali pure: che c’è di razzista nel dire che Carlo Conti conduce l’Eredità solo perché è nero? La tua battuta non è stata capita perché, come ha detto una volta il filosofo Ciccio Graziani “Alcune volte ti senti talmente avanti che se ti volti indietro guardi al futuro”. La tua popolarità è scesa ma non disperare, perché hai ancora un’asso nella manica: Claudio Lotito. Sguinzaglialo in tutte le trasmissioni calcistiche e non. Ti difenderà negando l’evidenza anche di fronte all’analisi tattica di Bacconi e alle invettive di Mughini e Pistocchi. Con le sue conoscenze inoltre, anche Radio Maria inizierà ad invocare il tuo nome come nuovo Messia e Salvatore. Vincere le elezioni diventerà finalmente cosa certa. Una volta vinte, potrai fare quello che ti pare, anche cambiare Ct senza alcun motivo. I parametri da adottare per la scelta del Ct? Capello alla Marco Civoli, provenienza Salento ed anni 45. Pardòn 47 …sul campo.conte-tavecchio-640

Corollari del Manuale:

1° Corollario: Se sei Tavecchio, il manuale non vale. Sei già presidente, cosa cacchio te ne fai dei suoi consigli se li hai già utilizzati con successo. Capra!

2° Corollario: In caso di squalifica della Uefa, non temere, resta ben saldo sulla poltrona. Ogni condanna aumenterà la tua fama di bad boy, quasi quanto Mario Balotelli.

 

P.S: Un grazie al mio amico Cesare, che ha collaborato affinché tu lettore potrai avere un giorno la possibilità di diventare Presidente della FIGC (per eventuali querele o denunce, rivolgetevi a lui)

Precedente Questa Coppa D'Africa s'ha da fare o non s'ha da fare? Successivo Andrés Escobar: quando un autogol può valere una vita