Un sogno chiamato Europa – Speciale Finlandia

Continua il nostro viaggio in giro per l’Europa e, in occasione delle qualificazioni alla prossima Champions ed Europa League, non potevamo farci trovare impreparati. Nei prossimi giorni ci saranno tantissimi match da seguire, e vi proponiamo un focus sulle squadre finlandesi impegnate nelle varie gare europee. Cosa sappiamo noi di calcio finlandese? Ben poco, e per questa ragione ci siamo avvalsi dell’analisi puntuale e provvidenziale della pagina Facebook “Calcio Finlandese” (https://www.facebook.com/CalcioFinlandeseBlog), che segue con impagabile passione le vicende del campionato, della coppa e della Nazionale finlandese. A proposito, vi consigliamo/obblighiamo caldamente di seguirla. Terminato il preambolo introduttivo, è ora di fare sul serio:

HJK Helsinki

Sei scudetti consecutivi in patria e tanta voglia di ben figurare anche in Champions, dopo il raggiungimento lo scorso anno della fase a gironi di Europa League (con tanto di vittorie di prestigio in casa contro Torino e Copenhagen). L’HJK riparte da Mika Lehkosuo, ex meteora nel Perugia di Luciano Gaucci ed ora quotatissimo allenatore. La squadra è stata rivoluzionata rispetto alla scorsa stagione, con gli arrivi di due giapponesi (Tanaka e Havenaar, ex Vitesse e Cordoba), oltre che dell’esperto Örlund in porta e della giovane promessa Klinga a centrocampo. Le stelle della squadra restano comunque il fantasista Zeneli e il veloce gambiano Savage. Nel secondo turno preliminare l’HJK se la vedrà contro i campioni di Lettonia del Ventspils (sei scudetti negli ultimi nove anni), già affrontati (e battuti) nella Coppa Uefa 2001-2002. Anche in questa occasione i finlandesi appaiono favoriti. Occorre comunque dire che in Champions League i lettoni sono una squadra da prendere con le molle: infatti lo scorso anno hanno dato filo da torcere al Malmö, pareggiando 0-0 in Svezia per poi soccombere 1-0 in casa.

HJK – Ventspils, calcio d’inizio il 14/07/2015 ore 20.45 (Champions League)

11540905_1607516462823231_7658664557759145772_n

SJK (Seinäjoen Jalkapallokerho)

Il Seinäjoen Jalkapallokerho, abbreviato SJK, è un club relativamente recente (costituito nel 2007 a seguito della fusione di due club, il TP-Seinäjoki e il Sepsi-78), ma ha scalato ben presto le gerarchie del calcio finlandese: vittoria della terza divisione nel 2011 e della seconda lo scorso anno, con conseguente approdo in Veikkausliiga (la massima categoria calcistica finnica). Il primo impatto con la massima serie è stato semplicemente strepitoso: vittoria in Coppa di Lega e secondo posto in classifica dietro la corazzata HJK. Merito del tecnico Simo Valakari, centrocampista ex Motherwell e Derby County, alla guida della squadra dal 2012. Le stelle della squadra sono l’inglese Wayne Brown a centrocampo (scuola Fulham), ben assistito da Vasara e Laaksonen, mentre in prima linea spiccano il bomber Akseli Pelvas il camerunense Ngueukam. Esordio dunque assoluto per il SJK in Europa, mentre la sua avversaria nel primo turno preliminare, ovvero la formazione islandese dell’FH, è alla dodicesima partecipazione consecutiva. Malgrado ciò, e malgrado la squadra di Gudjonsson possa schierare giocatori come lo scozzese Lennon a centrocampo e la giovane punta Finnbogason (da seguire), il SJK può giocarsi le sue carte per accedere al secondo turno.

SJK – FH, calcio d’inizio oggi ore 18:00 (Europa League)

11666028_1607516499489894_8135850193230823491_n

FC Lahti

Anche il Fc Lahti è un club nato da poco. E’ stato fondato infatti nel 1996 attraverso la fusione dello storico Kuusysi con il Reipas. Dal 1999 staziona stabilmente nella massima serie finlandese, la Veikkausliiga (tranne una battuta a vuoto nel 2011), e lo scorso anno si è guadagnato l’accesso all’Europa League, dopo un ottimo terzo posto finale in classifica. In questa stagione, tuttavia, la squadra in campionato non sta brillando (anonima posizione di medio-bassa classifica) e, anche se tra i giocatori spiccano Henrik Moisander in porta (fratello gemello di Niklas, capitano della Nazionale e fresco acquisto della Sampdoria), i centrocampisti Lagerblom (ex Werder) e Paananen (un giovane da seguire con attenzione), oltre alla vecchia volpe Petri Pasanen in difesa e a Rafael Pires Vieira, che in Finlandia è una leggenda (secondo miglior marcatore di sempre nella storia della Veikkausliiga), sarà molto difficile per la formazione allenata da Korkeakunnas avere la meglio sul suo avversario diretto, ovvero l’Elfsborg, formazione “habitué” dei palcoscenici continentali (nona partecipazione consecutiva tra Champions ed Europa League). Il pronostico è tutto per gli svedesi, che in patria sono attualmente secondi in classifica alle spalle dell’IFK Göteborg e possono contare su giocatori come Prodell, l’ “eterno” Anders Svensson, oltre che su giovani di grande prospettiva come Lundkvist, Rohdén, Claesson, Hedlund, Holmén e Zeneli. Questi ultimi due si sono appena laureati campioni d’Europa under-21 con la nazionale svedese. L’unica partecipazione continentale del Lahti è invece datata 2009-10, sempre in Europa League, con un dignitoso terzo preliminare (eliminazione ad opera del Club Brugge).

FC Lathi – Elfsborg, calcio d’inizio oggi ore 18:00 (Europa League)

11148450_1607516519489892_6390097829276632448_n

VPS

Dopo gli ottimi ultimi due piazzamenti in campionato (rispettivamente un quarto e un terzo posto), al VPS quest’anno le cose non sembrano andare per il verso giusto. La politica dei giovani finora non sta pagando e, se i bianconeri sono ancora appesi al treno-salvezza, lo devono soprattutto ai gol del “vecchio” Juho Mäkelä. In questo primo turno preliminare di Europa League, la formazione di Vaasa si trova di fronte ad un’impresa ardua, se non impossibile, dovendo affrontare i più esperti svedesi dell’AIK Solna. Lo storico club di Stoccolma annovera tra le sue fila il portierino Carlgren (eroe della finale under-21 contro il Portogallo, con due rigori neutralizzati), un manipolo di giovani molto interessanti (Väisänen, Hauksson, Sundberg, Ofori, Lundholm, Salétros) e il gigante Goitom in attacco, che nel 2005 fece una fugace apparizione all’Udinese. L’AIK torna in Europa dopo tre anni (nel 2012-13 giocò la fase a gironi di Europa League, affrontando anche il Napoli), mentre per il VPS è la quarta partecipazione complessiva (l’ultima, lo scorso anno, si concluse al primo turno con l’eliminazione ad opera di un’altra squadra svedese, il Brommapojkarna).

VPS – AIK Stoccolma, calcio d’inizio oggi ore 18:00 (Europa League)

11709828_1607516536156557_1790736700833386843_n

Si ringrazia Emanuele Luna (Twitter: @suomenpoika)

Precedente Islanda : Le (non) sorprese di Euro2016 Successivo CDD a confronto - Il Diavolo veste Miha